Weber Blog: notizie dal mondo dell'etichettatura e della marcatura industriale
Avatar

I materiali utilizzati nell’industria alimentare devono essere sicuri per il consumatore. Per questo, anche se l’imballaggio entra in contatto con l’alimento,  non deve assolutamente trasferirsi su di esso.

I materiali e gli articoli di imballaggio, all’interno dell’UE, che entrano in contatto diretto con prodotti alimentari sono regolati dal Regolamento UE 1935/2004 / CE . Per il mercato americano i requisiti della FDA (Food and Drug Administration) sono anch’essi molto specifici e devono soddisfare dei particolari criteri.

Esistono tre diverse tecnologie di etichettatura  per alimenti: inchiostro, laser ed etichette speciali.

Vediamo questi 3 metodi più nel dettaglio.

Stampa con inchiostri alimentari

Ogni uovo è contrassegnato con un cosiddetto codice produttore , che può essere applicato con un timbro o una stampante a getto d’inchiostro.
Il Linx Foodgrade Coder in combinazione con inchiostri per uso alimentare è una stampante a getto d’inchiostro progettata proprio per tali applicazioni. Stampa molto chiaramente il codice del produttore sulle uova. Poiché l’inchiostro contiene solo additivi e colori alimentari approvati dall’UE, è innocuo.

Tuttavia, la stampante a getto d’inchiostro può anche etichettare la crosta del formaggio con il nome del produttore o del prodotto. E, naturalmente, è adatto anche per la stampa su imballaggi alimentari. È disponibile con classe di protezione IP 55 (opzionalmente anche con IP 65) e quindi ideale anche per l’utilizzo in ambienti di produzione puliti a umido. Inoltre, le stampanti inkjet Markoprint consentono di stampare ad alta risoluzione con una risoluzione fino a 600 dpi.

Natural Branding – etichettatura sicura con il laser

Oltre alle stampanti a getto d’inchiostro, i marcatori laser sono adatti anche per l’etichettatura sicura degli alimenti. La marcatura laser ha il vantaggio che non richiede consumabili rispetto ad altre tecnologie di identificazione e può essere utilizzato su frutta e verdura. Il laser rimuove lo strato superiore del pigmento del guscio. Le proprietà del prodotto – odore, aspetto e gusto – rimangono inalterate.  Questa marcatura funziona bene su frutti con una buccia spessa, come i kiwi, le patate dolci o avocado o su prodotti da forno come waffle o pane.

Etichette alimentari

Esistono etichette speciali per alimenti che possono essere applicate direttamente sul cibo. L’ adesivo è conforme alla Direttiva europea sui prodotti alimentari 1935/2004 / CE. Queste etichette aderiscono molto bene a prodotti umidi, secchi o grassi e vengono facilmente rimossi senza che la superficie del cibo venga danneggiata in alcun modo.