Weber Blog: notizie dal mondo dell'etichettatura e della marcatura industriale
Avatar

Errori delle machine, tempi di manutenzione e impostazione – sono tutti esempi di tempi di attesa e inattività che alzano i costi delle aziende.
Per mantenere le linee di produzione operative, Weber Marking Systems sviluppa e offre sistemi di etichettatura con la tecnologia Zero Downtime. In questo articolo, Jorg Emrich, ingegnere a Bluhm-Waeber Group nel nostro Headquarter, ci spiega al dettaglio questa stupenda funzione:

Perché è importante ridurre i tempi di attesa nei processi di etichettatura?

La produttività è uno dei fattori più importanti nella competitività dell’industria manifatturiera, ed è altamente collegata alla disponibilità delle macchine nelle linee di produzione. Pensate soltanto ad una linea di produzione di imbottigliamento dello yogurt, che produce 10 bottiglie al secondo, che devono essere tutte etichettate.

Un’interruzione di 5 minuti, soltanto per cambiare un rotolo di etichette, potrebbe causare una perdita economica di 3.000 bottiglie di yogurt.

Nell’era dell’automazione e digitalizzazione industriale, la tecnologia avanzata aiuta a migliorare e implementare misure specifiche come l’Overall Equipment Effectiveness (OEE), e aiuta a identificare le perdite causate dai tempi di attesa.

Nel passato, le funzioni Zero Downtime erano sempre state esternalizzate in ingombranti quadri elettrici esterni. Oggi invece, i nostri sistemi di etichettatura integrano funzioni smart che evitano la necessità di aggiornare l’intera linea di produzione.

Come funziona la tecnologia Zero Downtime nei sistemi di etichettatura?

Semplicemente, usiamo due sistemi di etichettatura installati consecutivamente nella direzione di movimento della linea di produzione. La prima etichettatrice, in direzione del movimento, viene chiamata “upstream system”, mentre la seconda si chiama “downstream system”. Perciò possiamo passare da una etichettatrice all’altra per continuare con la produzione.

Mentre una macchina applica l’etichetta, l’altra funziona come backup. Fra di loro, sono connesse tramite un’interfaccia software che consente, alle macchine, di scambiarsi informazioni e comunicare tra loro.

Se una delle due etichettatrici si ferma a causa di un rotolo vuoto o di un trasportatore rotto o per qualsiasi altro errore, l’altra macchina subentrerà al suo posto e continuerà il lavoro in modo automatico.

Ci sono tre modi diversi: safe mode, endurance mode e tandem mode. Cosa significano?

Nel safe mode sono presenti: un’etichettatrice primaria e una secondaria. L’etichettatrice secondaria funziona soltanto durante I tempi di attesa, per esempio, quando il rotolo di etichette è finito.

Può cominciare a funzionare in qualsiasi momento, in direzione del movimento, in modo tale che nessun prodotto rimanga senza etichetta. Non appena l’errore è risolto, la prima macchina ricomincerà a lavorare al posto della seconda. Per un breve lasso di tempo, l’etichettatrice lavora parallelamente al downstream system, così da non lasciare nessun prodotto senza essere etichettato.

Il safe mode è perfetto se volete essere sicuri che ogni singolo prodotto sia etichettato correttamente e che lo spreco sia minimo.

L’endurance mode è progettato per etichettare a massima capacità, perciò non ha bisogno di un secondo “operatore”.

Se il sistema primario falla, il sistema downstream subentra e si connette in modo che così nessun prodotto rimanga senza etichetta. Il sistema downstream segnala la mancanza di etichetta, permettendo all’operatore nel sito di agire in tempo. Se la macchina non consente di utilizzare rotoli di etichette più grandi, questa modalità può quasi raddoppiare la resistenza dell’intera unità fino alla successiva modifica del rotolo di etichette.

Nel tandem mode, tutte due le etichettatrici funzionano con lo stesso carico. Etichettano in modo costante e alternato. A differenza delle stampanti a getto di inchiostro che codificano senza contatto, I sistemi di etichettatura devono applicare etichette su delle superfici, perciò sono vincolati a determinati limiti fisici. In questo modo, un sistema aggiuntivo aiuta ad aumentare la capacità generale e le prestazioni complessive.

Quale modo di Zero Downtime devo scegliere?

La decisione dipende da vari fattori che i nostri esperti in etichettatura si assicurano di considerare prima di offrire la soluzione migliore.

Supponiamo che tu voglia applicare semplici etichette con codice EAN: se tu produci prodotti low-cost che possono essere facilmente sistemati, l’endurance mode potrebbe rappresentare l’opzione migliore. Se avessi bisogno di applicare codici serializzati, d’altra parte, avresti bisogno di un’installazione con la massima affidabilità del processo. Una cosa è certa: etichettare con la tecnologia Zero Downtime ti farà risparmiare tempo e denaro!

Sei pronto per incrementare la tua produttività? I nostri esperti in etichettatura ti aiuteranno a trovare la soluzione di etichettatura ideale.